Sei perfettamente centrato nella tua zona di potere?

 

Sei perfettamente centrato nella tua zona di potere?

Ti capita di trovarti in momenti che sembrano ‘sospesi’ nel tempo?

Minuti interminabili nei quali ti sembra di vivere con persone diverse, situazioni analoghe al passato, cosparse degli stessi problemi. Al lavoro ad esempio, incappi in colleghi che non ti capiscono? Oppure nelle relazioni sentimentali, sei spesso alle prese con l’ennesimo momento complicato?

E per tutta risposta magari ti lamenti, raccontando alle persone care che la solita sfortuna ti bersaglia.

Le settimane e i mesi passano, eppure tu sei sempre lì, sommerso nelle stesse circostanze, tanto ingarbugliate. E’ davvero impossibile trovare una soluzione? Se ti succede probabilmente non sei perfettamente centrato nella tua zona di potere.

“Zona di potere?” Viola, l’amica con cui stavo bevendo un caffè ripete le me parole, interrompendo il suo racconto.

“Sì!” le ho confermato sorridendole, ricambiando il suo sguardo interrogativo.

Viola mi stava raccontando l’ennesima delusione. Aveva lasciato da poco il lavoro precedente perché non si trovava più bene e ora a distanza di pochi mesi, tutto nella nuova situazione lavorativa sembrava riproporsi allo stesso modo. C’erano giorni in cui riusciva a fare finta di niente e altri in cui si raccontava che andava bene così. In fondo era stata fortunata a trovare subito un lavoro…di questi tempi!

Poi capitavano giornate come questa, in cui l’ennesima discussione con il capo e con alcuni colleghi, mettevano in subbuglio tutto quello che lei si raccontava per darsi delle spiegazioni e forse mettere a tacere una parte di se stessa. In queste giornate un barlume di obiettività sembrava suggerirle che la sua visione delle cose non era così nitida e obiettiva. Forse avrebbe dovuto fare qualcosa. Tipo cosa? Poteva essere una soluzione quella di cercare un nuovo lavoro? Un altro ancora?

Se è capitato anche a te di trovarti in momenti simili, in cui ogni passo avanti sembra riportarti indietro al punto di partenza, è certo che lì, c’è un messaggio per te. La sfortuna c’entra poco, è semmai una benedizione quella che ti riporta al punto di partenza per farti notare dove c’è un insegnamento per te. Alcuni illustrissimi come Carl Gustav Jung e Eckhart Tolle dicono che ‘Ciò a cui si resiste, persiste’ ed è persino una delle 7 leggi dell’omeosinergia.

Come dire, fermati e coglilo, altrimenti sarà impossibile procedere, perché la vita, il fato, la sfortuna, il caso, il destino o la malasorte (chiamalo come preferisci), continuerà a riproportelo!

Ecco alcuni suggerimenti che puoi mettere in pratica da subito:

1. Stai nel momento

Qualunque situazione della vita stai affrontando, stacci completamente, pienamente, per quanto controverso o doloroso possa essere, è necessario per comprendere gli insegnamenti che la vita ha in serbo per te

2. Affrontalo

Affronta il momento con tutte le migliori intenzioni e tutta l’energia che possiedi, per cogliere con la stessa intensità, ciò che ha da offrirti. Forse commetterai degli sbagli ma forse li commetterai anche se stai a guardare la vita che ti passa davanti mentre non fai nulla

3. Accetta

Noi esseri umani non abbiamo la capacità di controllare le cose che ci capitano. Abbiamo se mai la capacità di controllare la risposta ai cambiamenti che la vita ci propone

4. Riappropriati della tua zona di potere

Come spiego nel corso Sviluppa la tua zona di Potere, è lì che risiede il fulcro del nostro cambiamento. Le neuroscienze definiscono così l’unica zona in nostro totale potere al di fuori della quale, ce n’è una invece che a che fare con tutto ciò che è indipendente dalla nostra volontà, che è fuori dal nostro controllo. Non credi convenga concentrarsi sulla prima, lì dove possiamo esercitare la nostra influenza?

 “Se oggi non stai vivendo i tuoi sogni, è perché ieri hai deciso di rimandare a domani”cit.

Scegli sempre il meglio per te e smetti di rimandare a domani. Se non lo farai, sarà un po’ come saziare a metà la fame, oppure mettere un rattoppo nella suola bucata delle scarpe. Quando pioverà ti bagnerai i piedi!

Luce

Raffaella


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge